mercoledì 20 agosto 2008

Caro volo!


Dopo una lunga attesa è stato finalmente inaugurato il tanto atteso aeroporto di Salerno-Costa D’Amalfi, nuovo scalo per volo passeggeri. Una grande conquista per Salerno e per i Salernitani, ma non solo. Se si considera l’hinterland che gravita attorno alla città di Salerno - con località di grande bellezza e prestigio per il turismo nostrano (costiera Amalfitana e Cilentana, Paestum con i suoi templi), nonchè il grande bacino di utenza della provincia Salernitana, Lucana e parte di quella Calabrese che troveranno senza dubbio più comodo lo scalo a sud di Salerno - ci renderemo presto conto che questo aeroporto sarà destinato ad avere una rilevanza assai strategica.
Chiaramente in un futuro (chissà se prossimo?), non già nel presente.
Comunicazione e pubblicità verso l’evento non sono di certo mancate. Anzi quelle sono state anche troppo velate: si è calcata un po’ troppo la mano sui prezzi modici, si parlava e si leggeva dappertutto di voli da 59 €. In realtà nessuno raccontava la verità, ossia che quei prezzi erano riservati solo per i primi 5 (cinque) voli! Ma non voglio dilungarmi su questo argomento.
Passiamo ad altri aspetti.
A Salerno, come in tutto il sud, prima si impiantano le cose e poi si pensa a tutto il resto (servizi, collegamenti ecc.). Mi faceva “senso” sentire da un tg locale che, ad aereoporto attivo, ancora non era stata instaurata una convenzione con il servizio taxi.
Assurdo!? Se si pensa che Picciola (la località dove ha sede l’aeroporto) dista 20 Km circa dal solo capoluogo di provincia e con un impiego di tempo non inferiore ai 15 minuti (in assenza di traffico), i calcoli per chi si appresta a chiamare un taxi sono presto fatti: 40 euro diurni in media di spesa sono tantini!
In realtà anche gli altri collegamenti sono carenti.
Per non parlare dei costi relativi al volo che possiamo anche definire proibitivi. Questa sera ho fatto qualche preventivo per un volo di andata e ritorno Milano-Salerno, ad un mese dal viaggio (dunque nemmeno tanto “sotto”) e il costo si aggira intorno ai 220 € a persona. Pensate se vi trovate a scendere con una famiglia. Un operatore telefonico mi ha risposto, dopo che gli avevo chiesto cosa bisognava fare per riuscire ad avvalersi di quelle promo: “riprovi ad ottobre per i voli di quel mese e futuri”. E poi ho pensato: certo, se vengono riservati 5 voli al giorno che offerta ti puoi beccare!?
Sia chiaro l’aereoporto è un patrimonio ed è sorto da pochissimo tempo. Ma proprio per questo c’è bisogno della sinergia di forze istituzionali per le migliorie: Comune, Provincia e Regione di concerto con altri organi hanno tanto da lavorare per fare in modo che, non solo i servizi siano più qualificati, ma che il numero di voli aumenti innanzitutto e con esso anche i prezzi diventino più accessibili. E' importante che tutto questo avvenga in tempi piuttosto brevi perchè se ciò può avere un impatto sull'economia locale (piena zeppa di aspettative suppongo), allora diventa necessario darsi da fare subito.

Credo fermamente che questo scalo abbia una grossa appetibilità per le compagnie aeree (anche quelle c.d. low cost); ribadisco è strategico per la posizione che occupa. L’aereoporto più vicino fino a poche settimane fa - Napoli - in realtà è anch’esso poco collegato nella direttrice sud, ciò non è da poco. Con Napoli però i costi dei voli sono molto più convenienti, scegliendo qualche volo più mattutino nello stesso periodo e per la stessa destinazione (Milano), siamo a 85 € a/r (dato: MyAir.com), circa il 60% in meno!!
La “Garganica” Foggia per fare un altro esempio, città più piccola di Salerno e con la vicina Bari dallo scalo più importante, vedrà dal 15 settembre augurare un suo volo passeggeri con una (rimarco) fra le più emergenti compagnie low-cost internazionali, la “MyAir”. Anche qui la scelta risulta decisamente più vantaggiosa per l’utente finale.
Per finire lancio un messaggio dalla rete, un luogo comune caro ai Salernitani, o se volete una provocazione:
Vincenzo De Luca, tu che risolvi ogni cosa, fa che anche per l’aeroporto, i servizi ad esso correlati e la gestione dei voli si cambi presto rotta.
Ma riuscirà il grande Sindaco a mettere lo zampino anche sul nuovo scalo?

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Il caro Delle mi da un ottimo spunto... hanno aperto l'aereporto di Salerno... Bravi! Davvero era ora... ci mancava... considerato che sulla tirrenica a sud di Napoli l'aereporto più vicino era Lamezia. Sicuramente un bel salto di qualita soprattutto per il rilancio del cilento.
Fantastico il volo innagurale... da applauso a scena aperta... ma poi arrivo a fare una considerazione.
Rimane solo un po' di amarezza per quanto mi costerebbe volare a Salerno sia in ordine di tempo sia in denaro.
Vabbene per chì da Milano deve andare a Salerno... ma per chi parte da Venezia o da Bologna o da Torino... diventa una scelta masochistica.
Spero che il futuro dello scalo decolli ...per il momento non mi rimane che continuare a viaggiare in treno o in macchina.

glt

GDS ha detto...

Grande il mio 'convolatore'...
si hai ragione ci sono due alternative per l'europa e una sola italiana, ma come ti dicevo bisognerebbe renderlo maggiormente appetibile perchè in questo modo il discorso cambia.

P@kipsy ha detto...

Ho molte riserve a riguardo, mi sembra un progetto pieno di potenzialità che rischia di naufragare a breve termine. Quanto accennavi sono segnali che mi aspettavo ed erano facilmente prevedibili (collegamenti scarsi e costi poco concorrenziali) la cui soluzione prevede tempi non certo brevi che mettono a dura prova la sostenibilità finanziaria del nuovo scalo. Mi sembra un grosso baraccone politico nato impatanato in un territorio che non lo merita. Non prendiamo in giro, arrivati a Pontecagnano si muore lì, nelle immediate vicinanze non c'è praticamente nulla .

GDS ha detto...

La tua analisi mi sembra eccessivamente critica, specie quando parli di Pontecagnano come una sorta di isola deserta. Sul problema dei collegamenti da e per l’aeroporto sono senz’altro oggettivi e anch’io sono molto critico.
Ma ci sono larghe fette della provincia della Salerno, Avellino, Potenza, Matera, Cosenza che trovano senz’altro più comodo lo scalo Salernitano, anche Gianluca lo evidenziava. In numeri solo il bacino della provincia di Salerno conta oltre 1.100.000 abitanti. Non bruscolini!

Anonimo ha detto...

Ma questi voli chi li fà?
Qualche giorno fà leggevo di 26, poi 32 passeggeri. Che cifre sono??
Altro che appetibilità, questi faranno presto la fame!
A.

piero ha detto...

carissimi vengo or ora da Milano via treno partito alle 11 dalla centrale arivo a Salerno alle 19,30 con un ES che ha portato ritardo di 80 min. ho speso 72 € con la fantastica compagnia salernitana erano oltre 120...i cinquanta di differenza me li tengo io

che dire son felice e orgoglioso di avere l'aeroporto vicino casa mia ma credo che il mercato vincerà e gli spagnoli si faranno il bagno, Napoli è troppo conveniente su un volo da 150 euri un mio amico ha volato con altre 7 persone aspettiamo

piero ha detto...

e poi non ci sarà l'influsso dei nordici corregionali, una volta si diceva Salierne si teness o puort...l'innominata sarebbe defunta, vale lo stesso pe l'aerpuort?

bacioni

the opinion maker ha detto...

Ciao carissimi,
le considerazioni di Giulio circa l'importanza per il progetto e i benefici che questo porta all'intera provincia sono assolutamente condivisibili.

Da utente però critico il sito dell'aereoporto (http://www.aeroportosalerno.it/aeroporto.htm)
che gli conferisce un'immagine troppo dimessa (che brutto! Sa di vecchio) e lamento l'impossibilità al momento di acquistare il biglietto di viaggio online
(http://www.orionair.es/ingles/index.htm).

Ho saputo da amici salernitani che il lancio dell'aereoporto di Pontecagnato ha avuto un insistente battage mediatico. Se così è chi dirige la baracca dovrà fare i conti con internet. Senza investimenti in rete (budget di web marketing) non si va da nessuna parteoramai in campo turistico

GDS ha detto...

Grande Vincenzo, due considerazioni senza dubbio oggettive.
Sulla prima, quella del sito, troverai d'accordo anche l'ing. Della R. che me l'aveva subito fatto notare (lui lo sai scrive poco, lo fa solo quando proprio non può farne al meno). Sulla seconda, quella per gli acquisti online, in realtà si appoggiano ad un motore di ricerca voli "GAN Flightonline" su cui si può accedere attraverso questo link: http://www.volasalerno.it/fol/home.aspx
Ovviamente con costi di gestione in più che, se pur minimi, gravano sull'utente finale.

Anonimo ha detto...

rr